Santa Maria presso San Satiro a Milano mostra un’eccezionale integrazione tra prospettiva ed architettura, nella quale secondo la letteratura la prospettiva accelerata del finto coro simula una profondità paragonabile a quella del transetto. La ricostruzione virtuale dello spazio interno a partire da un rilievo rigoroso consente di posizionare il punto di vista privilegiato con maggio precisione ad un’altezza conforme alle indicazioni teoriche del tempo.

La prospettiva come architettura immateriale.Il finto coro di Santa Maria presso San Satiro a Milano

Giampiero Mele
Membro del Collaboration Group
;
Michela Rossi
Membro del Collaboration Group
;
BURATTI, GIORGIO
Membro del Collaboration Group
2018

Abstract

Santa Maria presso San Satiro a Milano mostra un’eccezionale integrazione tra prospettiva ed architettura, nella quale secondo la letteratura la prospettiva accelerata del finto coro simula una profondità paragonabile a quella del transetto. La ricostruzione virtuale dello spazio interno a partire da un rilievo rigoroso consente di posizionare il punto di vista privilegiato con maggio precisione ad un’altezza conforme alle indicazioni teoriche del tempo.
9788849236514
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11389/26507
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact