Negli ultimi decenni le tecniche di misura ottica hanno subìto un notevole sviluppo: il rilievo di forma è senza dubbio uno degli argomenti di maggiore attualità nel campo dellingegneria industriale. È proprio in questa ottica che si colloca questo testo: partendo dalla tecnica della proiezione di frange e del phaseshift, si è sviluppato un algoritmo per lacquisizione, in breve tempo, con precisione e risoluzione tipiche dei metodi ottici, delle dimensioni di un oggetto caratterizzato da una geometria complessa. Nel testo è altresì presentata una tecnica per la misura 3D della deformazione basata sulla combinazione della tecnica DIC speckle, utilizzata per il calcolo degli spostamenti sul piano, e sulla tecnica di proiezione di frange, utilizzata per calcolare gli spostamenti nella direzione dello spessore. Dai dati sperimentali è stata ottenuta una mesh 3D del provino da cui viene calcolata la deformazione tramite la definizione di funzioni di forma tridimensionali. La tecnica sviluppata può essere utilizzata per effettuare una caratterizzazione diretta delle proprietà meccaniche delle lamiere e valutare l'evoluzione del danno del materiale.

Sviluppo di tecniche ottiche per il rilievo di forma e di deformazione: Applicazione delle tecnica del Phaseshift e della tecnica DIC di correlazione di immagini speckle

Gianluca Chiappini
2014

Abstract

Negli ultimi decenni le tecniche di misura ottica hanno subìto un notevole sviluppo: il rilievo di forma è senza dubbio uno degli argomenti di maggiore attualità nel campo dellingegneria industriale. È proprio in questa ottica che si colloca questo testo: partendo dalla tecnica della proiezione di frange e del phaseshift, si è sviluppato un algoritmo per lacquisizione, in breve tempo, con precisione e risoluzione tipiche dei metodi ottici, delle dimensioni di un oggetto caratterizzato da una geometria complessa. Nel testo è altresì presentata una tecnica per la misura 3D della deformazione basata sulla combinazione della tecnica DIC speckle, utilizzata per il calcolo degli spostamenti sul piano, e sulla tecnica di proiezione di frange, utilizzata per calcolare gli spostamenti nella direzione dello spessore. Dai dati sperimentali è stata ottenuta una mesh 3D del provino da cui viene calcolata la deformazione tramite la definizione di funzioni di forma tridimensionali. La tecnica sviluppata può essere utilizzata per effettuare una caratterizzazione diretta delle proprietà meccaniche delle lamiere e valutare l'evoluzione del danno del materiale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11389/36229
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact