Una grande dimenticata: Argentina Altobelli