Le scelte esistenziali tra psicologia e cultura