Michele di Nofri del Giogante e il Certame Coronario