La fusione nel concordato preventivo