Il sentiero cognitivo del linguaggio fra surrealismi e libertà