Il commento analizza l'inserimento nel Testo Unico emanato con d.lgs. n. 490/1999 in materia di beni culturali di una norma già prevista dal d.P.R. n. 1409/1963, che faceva riferimento al deposito volontario in un archivio di Stato dei documenti archivistici da parte del loro proprietario. Vengono analizzate le differenze rispetto al regime pregresso, con particolare riguardo alle implicazioni di tale deposito sugli obblighi di conservazione dei beni e sulle opportunità della loro fruizione da parte del pubblico.

Deposito negli archivi di Stato (Commento all’art. 48)

SESSA, VALENTINA MARIA
2000

Abstract

Il commento analizza l'inserimento nel Testo Unico emanato con d.lgs. n. 490/1999 in materia di beni culturali di una norma già prevista dal d.P.R. n. 1409/1963, che faceva riferimento al deposito volontario in un archivio di Stato dei documenti archivistici da parte del loro proprietario. Vengono analizzate le differenze rispetto al regime pregresso, con particolare riguardo alle implicazioni di tale deposito sugli obblighi di conservazione dei beni e sulle opportunità della loro fruizione da parte del pubblico.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11389/1219
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact