La ricerca mette in evidenza il ruolo strutturante del colore nell'ideazione delle ville degli architetti futuristi torinesi presenti alla IV triennale di Monza, prima triennale dedicata all'architettura come madre di tutte le arti.

Spazio e colore:i futuristi torinesi alla IV triennale di Monza (1930)

MELE, GIAMPIERO
2012

Abstract

La ricerca mette in evidenza il ruolo strutturante del colore nell'ideazione delle ville degli architetti futuristi torinesi presenti alla IV triennale di Monza, prima triennale dedicata all'architettura come madre di tutte le arti.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11389/1655
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact