La Repubblica di Weimar (1919-1933) subì continui attacchi da parte delle élites culturali del Paese. Le critiche feroci e aggressive non risparmiarono nulla al regime che si andò affermando dopo la disfatta della Germania nella Prima Guerra Mondiale. L’effetto collaterale di tutto questo sarà però quello di un rigoglio culturale senza precedenti. In quel periodo qualsiasi forma di espressione umana, dal cinema al teatro, dalla pittura all’architettura arrivò a toccare vette di eccellenza che portarono ad identificare gli anni ’20 in Germania come una vera e propria età dell’oro (Die Goldenen Zwazinger).

Alcune note su Weimar e la cultura del suo tempo

ANGLANI, GIORGIO
2016

Abstract

La Repubblica di Weimar (1919-1933) subì continui attacchi da parte delle élites culturali del Paese. Le critiche feroci e aggressive non risparmiarono nulla al regime che si andò affermando dopo la disfatta della Germania nella Prima Guerra Mondiale. L’effetto collaterale di tutto questo sarà però quello di un rigoglio culturale senza precedenti. In quel periodo qualsiasi forma di espressione umana, dal cinema al teatro, dalla pittura all’architettura arrivò a toccare vette di eccellenza che portarono ad identificare gli anni ’20 in Germania come una vera e propria età dell’oro (Die Goldenen Zwazinger).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11389/18309
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact