Spazi e valori dell’esistenza: riflessioni sulla pedagogia elettronica