I cenacoli fiorentini sono già stati oggetto di molti studi da parte degli storici dell’arte ma nessuno ha affrontato finora l’indagine riguardo alla scenografia di ambientazione e all’architettura che accoglie i protagonisti. L’obiettivo individuato dalla ricerca non è solo quello di analizzare la prospettiva raffigurata nella rappresentazione pittorica ma anche quello di studiare lo spazio che la contiene, cercando i possibili rapporti di natura metrica e geometrica fra spazio reale e virtuale dipinto.

“Sono forse io, maestro?” La prospettiva nei cenacoli fiorentini di San Marco e Fuligno

Giampiero Mele;DUVERNOY, SYLVIE
2015

Abstract

I cenacoli fiorentini sono già stati oggetto di molti studi da parte degli storici dell’arte ma nessuno ha affrontato finora l’indagine riguardo alla scenografia di ambientazione e all’architettura che accoglie i protagonisti. L’obiettivo individuato dalla ricerca non è solo quello di analizzare la prospettiva raffigurata nella rappresentazione pittorica ma anche quello di studiare lo spazio che la contiene, cercando i possibili rapporti di natura metrica e geometrica fra spazio reale e virtuale dipinto.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11389/24688
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact