Il disegno e la geometria come strumenti per antropizzare il paesaggio