Mario Nigro, ovvero della continuità nel divenire