Il concetto di limite, confine, frontiera, drammaticamente attuale al centro della cronaca, va indagato non soltanto nelle sue declinazioni geografiche, ma anche artistiche, culturali, antropologiche, filosofiche, espressive, linguistiche e socio-politiche. Può essere definito "passo sospeso" l'atto di colui che sta per attraversare una linea di confine (materiale o immateriale) che separa un territorio noto da uno sconosciuto, con tutti i timori e i pericoli che ciò comporta, ma anche le aspettative e le progettualità.

Riflessioni sul limite / Thoughts on the limit

Paolo Bolpagni
2017

Abstract

Il concetto di limite, confine, frontiera, drammaticamente attuale al centro della cronaca, va indagato non soltanto nelle sue declinazioni geografiche, ma anche artistiche, culturali, antropologiche, filosofiche, espressive, linguistiche e socio-politiche. Può essere definito "passo sospeso" l'atto di colui che sta per attraversare una linea di confine (materiale o immateriale) che separa un territorio noto da uno sconosciuto, con tutti i timori e i pericoli che ciò comporta, ma anche le aspettative e le progettualità.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11389/26830
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact