La protezione “universale” dei diritti umani nell’ordinamento italiano