“Al mio gran foco”: Raffaello poeta tra passato prossimo, Petrarca e l’antico