Il contributo esamina come le politiche di ‘semplificazione amministrativa’ abbiano concorso a delineare i tratti costitutivi della c.d. ‘cittadinanza amministrativa’, consentendo di inquadrarla sia come ‘diritto’, che come ‘strumento’ utile all’esercizio delle situazioni giuridiche soggettive che preesistono alla tutela che la pubblica amministrazione può ad esse offrire.

LA ‘SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA’ COME DIRITTO E COME STRUMENTO DI CITTADINANZA

Giorgio Vercillo
2016-01-01

Abstract

Il contributo esamina come le politiche di ‘semplificazione amministrativa’ abbiano concorso a delineare i tratti costitutivi della c.d. ‘cittadinanza amministrativa’, consentendo di inquadrarla sia come ‘diritto’, che come ‘strumento’ utile all’esercizio delle situazioni giuridiche soggettive che preesistono alla tutela che la pubblica amministrazione può ad esse offrire.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11389/32979
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact