Crisi del soggetto e morte dell'uomo: tra strutturalismo e post-strutturalismo